Lega Navale Italiana sez Lerici

VELEGGIATA DEI FARI: C’È TEMPO FINO AL 28 APRILE PER ISCRIVERSI

Se avete voglia di veleggiare tra il Golfo della Spezia e quello del Tigullio, godendo dei panorami suggestivi che questo tratto di costa ligure può offrire, non potete di certo mancare alla prima edizione della “Veleggiata dei fari“, che si svolgerà sabato 30 aprile e domenica 1° maggio tra il faro dell’isola del Tino e quello di Portofino, per un fine settimana di vela, bellezza e puro divertimento.

La veleggiata, aperta ad ogni tipologia di imbarcazione, anche senza rating certificato, partirà alle 10 di sabato 30 aprile, dallo spazio acqueo limitrofo al faro dell’isola del Tino, per giungere al faro di Portofino entro le 19 (tempo massimo limite), con una navigazione costiera di circa 36 miglia nautiche.

La flotta sarà poi ospite per la serata di sabato del Marina Calata Ovest -Marinedi di Chiavari. La mattina di domenica 1° maggio, sempre alla medesima ora, i partecipanti si cimenteranno infine nel percorso inverso, con arrivo tra il faro del Tino e l’Isola Palmaria (entro le ore 18.00 tempo limite).

“L’idea base sulla quale è stata organizzata questa manifestazione – spiega Stefano De Dominicis, ideatore della veleggiata assieme al velista e fumettista Davide Besana – è quella di creare eventi che possano unire con sempre maggior interesse lo sport della vela con i vari aspetti del diporto nautico e le realtà del territorio ligure”.

“In quest’ottica – sottolinea De Dominicis– l’organizzazione ha preferito evitare cene o buffet in catering, concordando invece con varie attività di ristorazione locali convenzioni per le cene degli equipaggi a terra. Coinvolgendo gli operatori turistici della zona nella manifestazione sportiva e ludica, si ottiene un grande ritorno pubblicitario per tutti ed una nuova sinergia, spesso ignorata dagli eventi velici sportivi”.

VELEGGIATA DEI FARI: C’È TEMPO FINO AL 28 APRILE PER ISCRIVERSI

La “Veleggiata dei fari”, organizzata dalla Lega Navale Italiana Sezione di Lerici in collaborazione con la Lega Navale Italiana Sezione di Chiavari e la FIV, vede il supporto del reparto MariFari (Comando Zona dei Fari e dei Segnalamenti Marittimi Alto Tirreno) che gestisce entrambi i fari interessati alla gara.

La premiazione della veleggiata – conclude Stefano De Dominicis – per motivi logistici e di tempo, sarà programmata per una data successiva e contiamo di poter avere per questo evento di chiusura una location di notevole prestigio e la possibilità per gli equipaggi partecipanti di accedere a visite guidate alla struttura del Faro del Tino”.

Exit mobile version